chi siamo

Paola del Re Heilbron e Daniela Paradisi hanno seguito il seminario di formazione diplomandosi in Semiologia dell’Espressione presso l’IRSE di Parigi con Arno Stern. Proseguono l’attività di servitori del gioco del dipingere, svolta nell’Atelier Closlieu di via Parmigianino, dalla fondatrice Ada Andreis  e da Rena Konig per permettere a più persone possibile di scoprire il piacere della traccia naturale e di vivere la gioia dell’espressione  nel Closlieu. 

Paola del Re Heilbron, architetto.

Ha sempre  cercato sia per se stessa che per i suoi figli di sviluppare diverse forme di libera espressione. Un giorno, compra  per caso  un libro di Arno Stern ( La traccia naturale ) e ne rimane folgorata. Decide di far parte di un gruppo a Milano, nel Closlieu fondato da Ada Andreis e tenuto dalla Praticien Rena Konig. Si tratta di un'esperienza che incide profondamente sulla sua vita, tanto da decidere di  andare a Parigi per seguire la formazione tenuta da Arno Stern e per diventare Praticien.

Dopo quell'incontro decide di proseguire la strada di Rena e di portare avanti il Closlieu in via Parmigianino, proprio dove erano presenti da oltre vent'anni le tracce delle diverse persone che ne avevano fatto parte.  

Capisce,  approfondendo sui libri e con Rena, che gli studi di Arno Stern del suo Closlieu rispecchiavano  in concreto le sue riflessioni sul modo di relazionarsi  soprattutto con i più piccoli. Comprende che é necessario portare avanti un " luogo speciale " proprio come il closlieu, dove i bambini e non, possano  crescere liberamente seguendo il loro percorso naturale con maggior consapevolezza, spirito d’iniziativa, mente libera, autonomia di pensiero e fiducia in sé stessi. senza stress, pressioni e giudizi esterni.

 

Dal 2014 porta avanti  con Daniela Paradisi, il Closlieu che chiama Atelier Closlieu Parmigianino (atelierviaparmigianino@gmail.com).

Daniela Paradisi  

E' laureata in Economia e Commercio e lavora presso un Istituto di Credito. Nel tempo libero le piace giocare, creare, inventare dal nulla e svolgere tutte quelle attività che permettono alla persona di dare forma e manifestazione libera alla fantasia, alle emozioni e al pensiero. Ha conosciuto Arno Stern, trovandosi per caso all’interno di un suo Closlieu, una piccola stanza rettangolare senza finestre, dove il colore si offre protagonista come sospeso sui muri. Da questo spazio rassicurante, calmante, vuoto e al contempo colmo di energia,  veniva immediatamente accolta e rapita. Questo accadimento  è stato un invito alla spontaneità e ha risvegliato in lei quella voglia sopita, che da sempre aveva dentro, di dipingere. Decide di “varcare la soglia dell’ espressione” ed inizia a frequentare il  Closlieu tenuto dalla Praticien Rena Konig. Questa esperienza la rende consapevole che ciascuno può ciò che vuole e non vuole nient’altro di ciò che può. Nel 2013 sceglie di diventare lei stessa una “Praticien” del gioco del dipingere, incontra Arno Stern a Mendrisio e si diploma in Semiologia dell’ Espressione.

Dal 2014 insieme a Paola Del Re porta avanti lo storico Closlieu dove si sono incontrate, e che hanno chiamato “Atelier Closlieu Parmigianino”.